Come surfare tutti i giorni

Con ottobre possiamo considerare conclusa l’estate ed il periodo vacanziero in cui sono stata un po’ come in alto mare
Mi sono capitate cose belle ma accompagnate da problemi da risolvere
Giornate vulcaniche e piene di energia in cui avrei smosso tutto seguite da giornate veramente down in cui non avevo voglia di fare nulla
Mi dirai: è la vita cara Valentina
Certo o cettamente (come dice la mia metà)
La vita è fatta di alti e bassi proprio come le onde del mare in cui i surfisti si divertono: ONDA CHE SALE E ONDA CHE SCENDE.

Allora mi domando: come mai però la gente è sempre pronta a raccontarti solo i momenti down?
Come mai non si focalizza mai sugli up e sulle cose belle?
Come mai prende così male queste onde che scendono?
Come mai non riconoscono la salita come continuum di una discesa?
E quindi: come mai reagisco diversamente alle onde della vita? (nota che non ho mai chiesto perché ma sempre come mai… al capitolo 8 del mio libro ne spiego il motivo)

Forse perché io ho imparato una STRATEGIA PER STARE IN EQUILIBRIO per surfare e raggiungere la riva? Una formula che ho imparato in questi anni di corsi e consulenze a grandi e piccini che ho poi descritto nel mio libro

E’ facile questa formula?
Facile come surfare: richiede quindi pratica, costanza e responsabilità. Ma una volta acquisita la tecnica, la si ha per tutta la vita e non ci si lamenterà mai più di ciò che ci capita quotidianamente

Da dove si inizia allora?
Riconoscendo che noi siamo ciò che pensiamo, vogliamo, parliamo, facciamo. Insomma, iniziamo prendendoci un po’ di res-ponsabilita’ (abilità nel rispondere) che TUTTO DIPENDE E PARTE DA NOI