Un nuovo modo per organizzarmi e sistemare i pensieri

Come già sai dai blog precedenti, ho passato l’estate a surfare sulle onde della realtà. E per stare in equilibrio, mi sono messa lì un giorno d’autunno a mettere ordine alle mie mille idee ed, invece che domandarmi “Quali obiettivi voglio raggiungere?”, domanda che è spesso usata nel coaching, mi sono chiesta “COME MI VOGLIO SENTIRE?”

C’è una bella differenza, non trovi? La prima è orientata al fare, arrivare e raggiungere una meta, la seconda sposta il focus sul percorso, sul viaggio…

Mi sono sempre e solo posta la prima ed invece da adesso voglio sperimentare la seconda opzione: desidero e necessito spostare l’attenzione più sul viaggio che solo sulla meta. Sono stanca e stufa di fare, fare e fare senza prestare attenzione a ciò che c’è in mezzo.
Con questo non significa che non farò nulla e mi lascerò poltrire sul divano, cosa assai non da me. Anzi, cercherò di fare solo (nei limiti ovviamente) ciò che mi farà sentire come ho deciso di sentirmi