Come smettere di incasinarsi la vita 3/12

Se fallisci nel pianificare, pianifichi di fallire

“Decidere i propri obiettivi è il primo passo per trasformare l’invisibile in visibile” Tony Robbins

Dopo aver fatto chiarezza sul punto di partenza e la visione futura come visto nei blog precedenti, è necessario ideare un piano per avere successo, una strategia. Dobbiamo decidere degli obiettivi e organizzarci al meglio

Adoro la citazione “Se fallisci nel pianificare, pianifichi di fallire”: abbiamo bisogno di una strategia per poter realizzare quello che vogliamo veramente! Potrebbe esservi familiare l’espressione goal setting (definire obiettivi): è un procedimento veramente utile, perché riesce a concentrare i vostri sforzi e la vostra attenzione.

Ma perché dovremmo utilizzare questa tecnica e perché è così efficace? 

Il goal setting è usato da atleti professionisti di alto livello, da persone d’affari e di successo in tutti i campi. Definire i propri obiettivi vi procura una prospettiva a lungo termine, attraverso una motivazione a breve termine. Vi permette di concentrarvi sull’acquisizione di conoscenze e vi aiuta ad organizzare le risorse in modo da poter ottenere il massimo dalla vita.

Se vi porrete obiettivi precisi, definiti con grande chiarezza, potrete misurare con gradualità e costanza i vostri successi: ne sarete fieri! E così sarete capaci di riconoscere un progresso, magari piccolo, ma significativo, in qualcosa che precedentemente vi sarebbe sembrato solo un evento inutile e dispersivo. Inoltre, riconoscendo le vostre abilità e le vostre competenze nell’ottenere risultati, aumenterete anche la fiducia in voi stessi.

Per realizzare i vostri obiettivi, però, bisogna sapere come definirli. Non potete semplicemente dire: “Lo voglio” e poi aspettarvi che qualcosa succeda. Il goal setting è un processo che comincia considerando scrupolosamente quello che si vuole ottenere e finisce, dopo molto duro lavoro, con la conquista. Una volta mi è stato detto: il cambiamento avviene per scelta, non per caso!

Per un goal setting davvero efficace sono necessari 5 steps. Oggi parlerò del primo passo. Per gli altri 4, puoi leggere il capitolo 3 del mio libro qui

Step n.1: Definire obiettivi motivanti

Perché spesso non riusciamo a raggiungere i nostri obiettivi o peggio, li abbandoniamo per la strada e ce ne dimentichiamo? Perché non sono veramente motivanti, alla fin fine non ci interessano veramente

La motivazione, infatti, è la chiave essenziale per conseguire quegli obiettivi che richiedono più fatica.

Per assicurarvi che il vostro obiettivo sia motivante, chiedetevi: “Se dovessi spiegare questa cosa ad altre persone, che cosa direi per convincerli che ne vale assolutamente la pena?”

Ecco come mai le promesse che ci facciamo a Capodanno non funzionano: molto spesso, non sono associate ad un perché. Tutti noi diciamo certamente: “Oh sì, ho intenzione di rimettermi in forma e in salute, quest’anno!”, ma qual è lo scopo preciso dell’essere in forma e in salute? In che senso ci arricchisce come individui?

Questo è il passaggio che la maggior parte delle persone salta, ed invece è molto stimolante, perché vi mantiene motivati. Se vi manca la spinta, proverete la sensazione di essere bloccati e di non poter davvero andare avanti nella vita.

Chiedetevi: “Cosa c’è in questo obiettivo che mi ha portato a sceglierlo?”

Dovete essere sicuri del valore che date ad un determinato obiettivo e solo così potrete trovare costantemente una motivazione.

Segui l’approfondimento giovedì nel gruppo Facebook durante la diretta Live

Ps: questo post è stato preso dal capitoli 3 del libro “Come smettere di incasinarsi la vita” di Valentina Bonatti. SE ti è piaciuto e vuoi sapere di più, allora puoi prenotare adesso la tua copia autografata direttamente a casa tua clikkando qua