Come smettere di incasinarsi la vita 1/12

Chiarisci bene da dove parti

Per fare chiarezza il più possibile, noi coach usiamo la ruota della vita, uno strumento molto efficace, per misurare la qualità delle nostre vite.

Le otto sezioni che vedrete rappresentano l’equilibrio, e dovremmo avere una vita equilibrata per viverla in maniera soddisfacente. La ruota vi fa vedere in maniera geometrica quanto siete appagati e contenti nei diversi ambiti della vostra vita, in questo preciso momento. E’ un po’ come vedere la vita dall’alto!

Il blog di oggi ha il compito di aiutarti a creare un’idea chiara di quali aspetti funzionano bene, e per questo dovrete sentirvi fieri e complimentarvi con voi stessi e quali invece hanno bisogno di un po’ di lavoro e quindi vuoi cambiare per essere più soddisfatta.

Dedica all’esercizio almeno 10-15 minuti, possibilmente in un ambiente calmo e tranquillo.Ecco cosa fare:

  • 1- Datti un punteggio da 0 a 10 in ogni area (il centro della ruota rappresenta lo 0% di soddisfazione, e l’esterno della ruota rappresenta il 100%)
  • 2- Disegnate una linea per ogni sezione e relativo voto 
  • 3- Colorate l’interno dell’area delimitata per avere una visuale nitida per ogni sezione
  • 4- Fidati dell’istinto: l’esercizio spesso rivela molto di più che una discussione razionale con sé stessi.

Importante:

  • nessuno ti sta giudicando…. Quindi scialati e no panico!!! Più riuscirai ad essere trasparente e sincera, più ti sarà chiara la situazione e anche il cosa fare per migliorare.
  • Non darti un giudizio paragonandoti agli altri ma solo considerando quanto sei soddisfatta adesso- per esempio, la carriera – non cercare di confrontarti con Bill Gates!

Dopo aver colorato la ruota, potresti vederla un po’ sbilanciata e zoppicante. Beh, benvenuta nel mondo reale! L’ideale sarebbe avere una ruota perfettamente bilanciata, ma questo è praticamente impossibile, perché vorrebbe dire che siamo perfetti, e nessuno lo è: nessuno ha una ruota della vita bilanciata al 100%.

Quando ho disegnato la ruota della vita per la prima volta, avevo circa 30 anni, ed ero veramente scontenta. Ovviamente, la mia ruota era terribile, e ho pensato di essere l’unica persona al mondo ad averla tanto priva di equilibrio: ho provato un profondo sollievo nel sapere che non era così. Lo scopo del mio libero da cui ho preso spunto per questo post, non è quello di realizzare una ruota perfetta, ma di continuare a migliorare la propria vita e sé stessi, per ottenere di più dalle esperienze e godersene ogni istante.

Segui l’approfondimento giovedì nel gruppo Facebook durante la diretta Live

Ps: questo post è stato preso dal capitoli 1 del libro “Come smettere di incasinarsi la vita” di Valentina Bonatti. SE ti è piaciuto e vuoi sapere di più, allora puoi prenotare adesso la tua copia autografata direttamente a casa tua clikkando qua